lunedì 2 febbraio 2009

neve


La neve ha di nuovo coperto tutto.

Il freddo pungente fa male, si insinua sulla pelle e la viola senza pietà.


Il bianco tutt intorno...

Camminare è difficile, calpestarla sembra un' offesa a qualche Dio.


Vorrei tornare bambina, quando la neve era un gioco, una pasta da modellare...


Quando una delle tante nonne me la riempiva di sciroppo alla ciliegia

e niente era più buono....

7 commenti:

Ste ha detto...

Anche a me manca la "scirubetta" (come è chiamata in Calabria la neve conlo sciroppo)! Le varianti più frequenti da me sono quella con il caffè e quella con il "miele di fichi".
Quando scende la neve io regredisco a stadi fanciulleschi: sorrido e rido per niente e dare qualsiasi cosa per un pomeriggio a palle di neve.
Ste

Ste ha detto...

Dimenticavo: hai una micia splendida!

alice ha detto...

il senso della rinascita...

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

da bambini la neve era bella
adesso è solo un fastidio
(soprattutto visto che quest'inverno sarà la decima volta che nevica!!)

Gatta bastarda ha detto...

sarà che io sono ancora bimba dentro ma la neve nonostante i disagi mi piace ugualmente... e poi chi te lo dice che non ne puoi prendere un pò e mettercelo tu lo sciroppo... coltiviamo la nostra infanzia ... non lasciarla morire

streghetta ha detto...

Anche io sono cresciuta con la neve ed era una sensazione bellissima affondarci dentro ano i miei stivaletti rossi. Però non ho mai assaggiato la neve con qualche aggiunta.:) che bei ricordi che hai evocato kat

liberoPensieRoberto ha detto...

"Trattato semiserio sulla neve"

(http://liberopensieroberto.blogspot.com/2008/11/trattato-semiserio-sulla-neve.html)