lunedì 29 dicembre 2008

Specchi dell' anima...

sta arrivando.....


Ormai il 2008 agonizza....

Ne inizia uno nuovo, morto un Papa....

Non riesco ad evitare che la mia mente fraseggi buoni propositi per il nuovo anno, ormai è risaputo che li dimentico tutti dopo il primo bicchiere di spumante!!
Senza contare che ormai il positivismo è legato ad un numero di bicchieri molto maggiore.....

L' unica cosa che davvero desidero è vicere la lotteria!
Banale?
Magari si, ma sarebbe impagabile la sensazione di libertà che mi porterebbe....
Potrei finalmente mandare a quel paese un pò di gente........!!

Potrei perfino decidere di fare beneficenza!!!!

Bha,sarà la luna ma non mi sento per niente vogliosa di affrontare un nuovo anno. meno maleche sono abbastanza lunatica da prevedere cambiamnti in giornata....
per il momento me ne sto a casa a godermi questi due giorni di meritate ferie dopo la fatica natalizia...

Sono spenta........

venerdì 26 dicembre 2008

Sogno


Il Lungomare di Pegli costeggia varie spiaggine.
Con il bambino per mano scendo la stradina che si trova al lato del bar dove mio padre mi portava da bimba a mangiare i toast.
Arriviamo sulla spiaggia, proprio davanti c'è una scogliera, ci saranno sicuramente un sacco di muscoli!!

Dico al bambino di aspettare sul bagnasciuga ed entrando in acqua indosso la maschera, è dannatamente stretta...

Dietro di noi, poco distante, delle signore anziane siedono all' ombra della terrazza del bar e ci osservano.

Inizio la mia ricerca tra gli scogli, e seminascosto tra la sabbia vedo spuntare un sacchettino di finta pelle, di quelli in cui a volte vendono il Pampero.
Mi han sempre ricordato Robin Hood,
chissà perchè...

Lo raccolgo ed emergo, inginocchiata davanti al bambino lo apro.
E' pieno di catene d' oro, ci sarà almeno un mio stipendio lì dentro!!

"domani lo vendo e facciamo a metà" dico al bambino.

Improvvisamente mi rendo conto delle urla delle signore, urla terrorizzate.
Mi volto verso il mare ma il riverbero del sole mi acceca e subito non scorgo la pinna che a pochi metri dalla riva si muove tra una scogliera e l' altra.

"uno squalo"

la pinna si avvicina a noi con sorprendente velocità, scappiamo e lo squalo, giunto al bagnasciuga, devia l sua corsa per rotolarsi sulla pancia.

"che squalo grasso..."

prendo la mano del bambino e per nulla turbati ce ne andiamo dalla spiaggia.

***

Le stradine del parco sono asfaltate e circondate da alti alberi e cespugli poco curati, oltre il verde, poco distante, si scorgono gli edifici del circondario.
Il bambino corre davanti a me facendo roteare il sacchettino dell' oro che improvvvisamente gli sfugge dalle mani finendo in una grata al bordo del campetto.
Credo sia la grata di un parcheggio sotteraneo.
Guardiamo se il sacchetto si vede.
Si, è proprio laggiù, ma non avevo mai notato fosse tanto profondo...
Il bambino ha in viso un'espressione mortificata "e ora?" mi chiede.
"E ora andiamo a riprendercelo".
Dovrà pur esserci un modo per andare lì sotto...

Con il bambino usciamo dal campo giochi ed imbocchiamo la strada che porta ai palazzi, ci guardiamo intorno senza sapere cosa cercare.
Alla fine in un locale manutenzone troviamo un ascensore.
Prendo un bastone dalla rastrelliera di attrezzi da giardino sulla parete opposta all' ascensore.
"ok, scendiamo" e pigio un tasto a caso della pulsantira.

Le porta si riaprono su un enorme garage incredibilmente buio.
Appena gli occhi si abituano al buio scorgo i palazzi,gli stessi di sopra. Non è un garage.
Inizio ad avere paura, cerco di tenere il bambino dietro di me mentre mi sposto tra una macchina e l' altra tenendo alto il bastone.
Se i palazzi sono allo stesso posto di quelli in superficie non dovrebbe essere difficile trovare la strada per il sacchettino.

Dico al bambino di nascondersi e vado a cercarlo.
Le strade sono deserte, nessuno a piedi, nessuno in macchina.
Dopo un pò mi rendo conto di essermi persa, cerco di tornare indietro quando mi sento chiamare dal bambino.
Sulla cima di una salita illuminata dal sole agitava il sacchettino appena ritrovato...
"Sei stato grande, sai tornare indietro?"
"Si"

Torniamo all' ascensore ma lo troviamo chiuso da un inferriata.
Presi dal panico iniziamo a correre tra i palazzi cercando una via d' uscita e troviamo dopo molto un altro ascensore, molto diverso dal primo.
E' lucente, pulito, rifinito in bronzo....entriamo e un gruppo di uomini ci spinge sul fondo per entrare a loro vola.
Sono altissimi, giacca e cravatta soto volti baffuti.
Non riesco a raggiungere la pulsantiera, uno di loro pigia non so che bottone e l'ascensore parte.

Dopo poco la luce invade la cabina, forse siamo a casa, mi giro per dirlo al bambino.
Ma il bambino è immobile.
Sembra di cera, lo sguardo vuoto e i biondi capelli appiccicati al viso di un bianco innaturale.
"che gli avete fatto?!" urlo al signore con i baffi davanti a me.
"nulla. evidentemente il suo stato di esistenza è questo in questa dimensione.
Ma non ti preoccupar, le sue funzioni vitali sono attive per evitare che sbavi"

domenica 21 dicembre 2008

Buon Natale


Dato il periodo potrei non avere il tempo di farlo, e non voglio rischiare di non riuscirci...
Quindi sfrutto questi pochi minuti per augurare a tutti un

Sereno Natale....


un Bacio Grande!!

lunedì 1 dicembre 2008

Meditazione


La stanza era satura dell' odore di incenso e delle chiacchere di noi, persone appena conoscenti, tutte li per la medesima esperienza.
Il Maestro entra nella stanza e tutte le voci si spengono come d incanto.
Vestito interamente di bianco ha la presenza di una saggio...
Alzatevi in piedi
La sua voce è profonda autoritaria ma dolce. quella di un padre, di un nonno.
Chiudete gli occhi
e d' improvviso l' odore di incenso è più forte
Sentite la presenza dei saggi Sentite il loro odore
e il mio primo pensiero va a mio padre
Cantiamo l AOM per rendere le loro lodi e poi la meditazione ha inizio
In terra a gambe incrociate, le mani in grembo e gli occhi chiusi,
uno accanto all altra dobbiamo lasciare che il tempo smetta di scorrere,
dobbiamo dimenticare il nostro corpo e ogni nostro pensiero.
Dobbiamo andare in un luogo dove è pace.
Penso ad un albero, grande, maestoso che possa darmi l' accoglienza della sua ombra in una giornata di sole.
Penso al tocco morbido dell' erba sulla mia pelle.
Al vociare di un ruscello vicino...
Poi tutto passa in secondo piano e i brividi del mio corpo mi fanno sentire qualcuno accanto a me.
Papà?
Non saprei...ma la sensazione è così piacevole che vorrei durasse per sempre...
Non sento più le gambe...che importa?
Lascio che nella mia mente tutto svanisca e così il tempo è volato...
Alzatevi
Si avvicina a noi e ci fa prendere per mano, in cerchio.
Il Maestro è alla mia sinistra, la sua mano è calda, la sua stretta sicura.
la sua voce riempie la stanza di canti di lode.
Che sensazione di protezione e benessere....

Che esperienza appagante...è proprio vero che non siamo più in grado di trovare del tempo per il nostro spirito. In poco più di un ora e mezza ho imparato molte cose.
Spero di riuscire a trovare il giusto ritmo nella mia vita per poter dedicare un pò di tempo a farmi del bene...


SHANTY PATH
(La grande invocazione di Pace)

ASATO MA SADGA MAYA
TAMASO MA JYOTIR GAMAYA
MRITJORMA AMRITAM GAMAYA

SARVESHAM SHANTIR BHAVANTU
SARVESHAM PURNAM BHAVANTU
SARVESHAM MAGALAM BHAVANTU
SARVESHAM SWASTIR BHAVANTU

LOKA SAMASTAH - SUKHINO BHAVANTU

OM - TRYAMBAKAM VAJAAMAHE
SUGANDIM PUSHTI VARDHANAM
URVARUKAMIVA BANDHANAT
MRITYORMUKSHIYA MA-AMRITAT

OM SHANTY SHANTY SHANTY OM

HARI OM


[Trad.]



"Meditare è addestrarsi in ciò che è stato chiamato ‘il miracolo della presenza mentale’: si scopre che quella che ritenevamo all’inizio una pratica circoscritta in tempi e luoghi prestabiliti (la palestra, la nostra camera, ad esempio) diventa via via una macchia d’olio che si espande sempre più, in grado di mutare radicalmente il nostro stare nel mondo, il nostro vivere la vita. Meditare non significa rifugiarsi nel proprio paradiso mentale, bensì avere un contatto semplice e diretto con la realtà (interiore - noi stessi - ed esteriore), liberi dagli innumerevoli filtri che si interpongono tra la mente e il vero. Meditare vuol dire fare piazza pulita delle innumerevoli teorie psicologiche, filosofiche, affascinanti quanto pretestuose, fare piazza pulita di parole e spiegazioni, e volgersi verso il Sé, la propria natura, in direzione di una conoscenza non più meramente intellettuale, bensì autentica e diretta."
Cit.

mercoledì 19 novembre 2008

Busy.......................................




Ho un pomeriggio libero...............ed in effetti è da ieri che sono a casa......
Ferie?
Nuovo lavoro immaginario che permette ottimi guadagni nel conteggio dei peli che perde la mia gatta?

no.......laringotracheite.
Gola viola a righe rosse ha detto il dottore....che si è manifestata con mal di testa insopportabili, raffreddore, dolori muscolari sparsi e un bruciore di gola da primato. non posso nemmeno sbadigliare e quando starnutisco (e starnutisco spesso...) mi viene da piangere!

Questo è il periodo peggiore dell' anno, con l' avvicinarsi del natale in negozio scatta il periodo "chiudi gli occhi e arriva a gennaio senza pensare", poi sto finalmente frequentando il corso di Yoga e tra una cosa e l' altra non ho più tempo per il pc....
Quindi scusatemi se sono un pò assente....

Quindi colgo quest' imperdibile occasione per salutarvi!
e riassumere un pò degli ultimi avvenimenti!

Sono finalmente riuscita ad endare in un agrituriamo!!
Il 1 novembre era festa, ed era sabato, e non potevo lasciarmi sfuggire quest' occasione!!così ho cercato un agriturismo a caso non troppo distante e ci siamo andati....quando, durante il viaggio, ci siamo ritrovati in una strada che sembrave battuta solo da zoccoli non ben identificati e non illuminata ho subito visto la mia peggior paura prendere forma: l agriturismo non esiste, ho fatto un bonifico ad uno sconosciuto che ora sta ridendo di me....
Avevamo sbagliato strada....

Il posto era splendido, peccato il tempo non troppo favorevole, ma ci torneremo con il sole!!

Cascina Bozzetti se vi venisse voglia di andarci...




Poi sono stata al Lucca comics (domenica mattina colazione in agriturismo.pioveva, quindi non potevamo restare lì per paura di rimanere bloccati...così siamo partiti, per Lucca!!)

Avrei voluto vedere la presentazione dl nuovo fumetto di Enoch ma come al solito mi sono persa tra i banchetti!!


Con la gattaccia siamo andati a mangiare cinghiale....peccato che non stessi già molto bene e temo di essermi inventata tutti i sapori, però devo essermeli inventati bene perchè era tutto ottimo!!

Il corso di Yoga va bene, sono bravina, a parte che nelle asana di equilibri. proprio non mi reggo in piedi...dicono che è dovuto ad una mancanza di equilibrio nella mente, e come dar loro torto?!

Attendo un segno dell' universo...tipo la vincita della lotteria!!

Ed infine:

la mia muscia è sempre più muscia!!!!!!





venerdì 31 ottobre 2008

Samhain




Oggi si festeggia la fine dell' estate,
l' ultimo raccolto...


Le gelide stelle invernali si affacceranno oltre le nubi temporalesche.

L' inverno è infine giunto....





mercoledì 15 ottobre 2008

I romani che piacciono a me!!!






In discoteca:

Ragazzo alquanto ubriaco a ragazza alquanto bruttina: 'Aho, maquanto
sei brutta!'
La ragazza alquanto indispettita: 'Ammazza quanto sei
'mbriaco!!'
Ragazzo: 'Si, ma a me domani me passa...'


Sull'autobus fermo, un signore impaziente all'autista:
'Aoò, quanno parte 'sto cesso??'
'Quando è pieno de stronzi!!'


Via del Corso:
Approccio per strada:
Lui: 'A bionda tinta..'
Lei: 'A stronzo naturale..'


Realmente accaduto a Roma a bordo della Metro A:
Una signora espone il biglietto integrato giornaliero al controllore.
Signora: 'Mi scusi, con questo posso viaggiare tutto il
giorno?'.
Controllore: 'Si nun c'hai 'n cazzo da fa'... Sì'.


Al semaforo di via Portuense:
In mezzo ar traffico c'è 'r tipico romano 'ncazzato che dà
una serie
de clacsonate inutili perché nun c'è pòpo spazio pe' fermasse.
Dopo la
quarta e quinta clacsonata, quello co' 'r motorino davanti a
lui (che
ormai era rincojonito dal frastuono) je dice: 'A capo, er clacson
funziona, mo' prova 'mpò li fari!?'.


Incrocio a Ponte Marconi:
Camionista che suona, donna distinta (in apparenza) che grida dal
finestrino:
'Va a sonà 'n mezzo a 'e cosce de tu' moje che c'è
più traffico!'.


Mercato del pesce di Testaccio:
Il pescivendolo urla a squarciagola: 'Ahò! 'Sti pesci nun
so' morti,
stanno a dormì!'.


Coppia di coatti in spiaggia a Porto Cervo:
Lui: 'Amo', ma 'naa vedi che acqua! A Ostia manco da li
rubinetti esce
così!'.


Sentita al parcheggio di taxi di Via Flaminia:
Cliente: 'Scusi, la via più breve pe' annà ar verano?'.
Taxista: ''Na revorverata 'n bocca!'.


Realmente accaduto in via Nomentana:
Un signore alquanto anziano resta immobile con la sua macchina allo
scattare del verde e il ragazzo di dietro con una macchinetta alquanto
sportiva abbassa il finestrino, si sporge e esclama: 'A nonno,
guarda
che più verde de così nun diventa!'.


Via Prenestina:
un uomo sta per attraversare la strada di corsa, passa un
automobilista e per poco non lo investe; l'automobilista spaventato
tira fuori la mano e gli dice: 'A cornutone!!...'.
E l'uomo gli risponde: 'Tira fòri 'a capoccia che fai
prima!'.


Un pischello che camminava per via del Corso:
vede una brutta ragazza e le dice: 'A bella bionna!...'.
E lei gli risponde: 'Grazie ma non sono bionda!'.
Lui: 'Sì, ma non sei nemmanco bella!'.


Scena vista in pizzeria:
Commesso (dopo aver tagliato la pizza): 'La magni?'.
Cliente: 'No, esco fòri e 'a butto!'.


Feltrinelli a Piazza della Repubblica:
'Na vòrta me stavo a fa' 'n giro pe' strada e su
'na vetrina ce stava
'n libro 'n cui ce stava scritto: 'come vincere la
droga'.
Allora me so' 'mbucato dentro alla libreria e j'ho chiesto:
'Quanta se
ne pò vince?'.


Semaforo di Ponte Lanciani:
Un trentenne ben vestito in giacca e cravatta su un motorino fermo al
semaforo vede un vecchietto su una macchina che si sta esplorando il
naso con le dita. Bussa al finestrino e grida: 'A signò, abbada che
più su ce sta er cervello!'.


Letta su uno striscione laziale allo stadio:
'Ilary-Totti: una letterina per un analfabeta'


Al semaforo di Viale Aventino:
il primo della fila non si decide a partire e quello dietro gli urla:
'ahò, quann'esci dar coma facce 'na telefonata!'.


Incrocio di Via Appia (San Giovanni):
Fermo ad un semaforo c'è un vecchio con una macchina tutta scassata.
Allo scattare del verde non parte e un ragazzo di dietro, con una
macchina sportiva, gli dice: 'A nonné, c'avemo solo tre
colori... È
uscito er verde... Che volemo fa'?'.


Incrocio della Balduina:
Una Fiat Tipo è ferma al semaforo, dietro c'è una Fiat Uno Fire con
la
musica a palla. Scatta il verde e la Tipo non parte... Il semaforo
ritorna rosso. Riscatta il verde e la Tipo non parte. Allora il
conducente della Uno abbassa la musica, scende e dice al conducente
della Tipo: 'Ahò, quanno esce er colore che te piace se
n'annamo!?'.


Sull'autobus della linea 44:
(alcuni anni fa), scendendo lungo via di Valtellina il traffico era
bloccato da un Mercedes in doppia fila con un impassibile guidatore a
bordo. Dopo aver suonato a lungo (e inutilmente) per far muovere la
macchina, l'autista inizia una lunga, complessa e faticosa manovra
di
aggiramento dell'ostacolo. Una volta affiancato il veicolo, apre
(col
vecchio pomello) la porta anteriore dell'autobus e con tono neutro
fa:
'aho, dì a tu' moje che stasera 'n vengo'.


Due amici al mare:
uno di Ostia e l'altro di Fiumicino, muoiono di caldo e decidono
assieme di andare a fare il bagno. Al momento di entrare in acqua il
ragazzo di Fiumicino nota che quello di Ostia non sa nuotare e gli
urla sbeffeggiante: 'Ahooò, sei pòpo 'n'idiota. Sei de
Ostia e nun sai
nòtà?'.
E il ragazzo di Ostia prontamente gli risponde: 'Perché, te che sei
de
Fiumicino sai volà!?'.


Scena realmente accaduta in un bar a piazza Bologna:
entra una ragazza che chiede al cassiere, indicando una porta:
- 'Scusi, il bagno è lì?'.
E lui risponde:
- 'Fino a poco fa ce stava!'.

da una mail che ho ricevuto!
ridete con me!!

martedì 7 ottobre 2008

e si comincia!!


Questa sera:

prima lezione yoga!!

IMPORTANTE




Emergency torna in campo per dare una speranza ai più piccoli: parte oggi la campagna "la nostra idea di pace" per costruire un centro pediatrico a Nyala, la capitale del Sud Darfur.
Fino al 22 ottobre chi è utente di Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia potrà sostenere il progetto dell'associazione umanitaria italiana mandando un sms al numero 48587 del valore di un euro oppure chiamare lo stesso numero dalla rete fissa Telecom Italia per il valore di due euro, e il ricavato sarà devoluto interamente a Emergency.
Dopo il successo di Diritto al cuore, la precedente campagna per sostenere l'ospedale cardiochirurgico Salam in Sudan, un centro di eccellenza voluto nel cuore dell'Africa dall'associazione fondata da Gino Strada, ora Emergency pensa soprattutto ai bambini, in uno dei centri più colpiti dalla guerra in Darfur.
A Nyala abitano oltre un milione e mezzo di persone e la maggior parte sono profughi della guerra costretti ad accamparsi in sette campi sorti nei sobborghi della città. Il centro di Emergency garantirà assistenza sanitaria qualificata 24 ore su 24 gratis ai bambini fino a 14 anni di età, che soffrono soprattutto per la malnutrizione, infezioni alle vie respiratorie, gastrointestinali e malaria, oltre a effettuare campagne di immunizzazione e di educazione igienico-sanitaria.


Nel centro ci sarà anche un ambulatorio per lo screening dei pazienti cardiopatici da trasferire al Centro Salam di Khartoum per interventi chirurgici: la struttura di Nyala, infatti, farà parte del programma regionale di pediatria e cardiochirurgia che ha il suo fulcro nel centro Salam.
Il terreno per la struttura è stato messo a disposizione dal governatorato del Sud Darfur con la collaborazione del locale ministero della Sanità. Per realizzare e avviare la struttura servono 600mila euro: tutti possono dare una mano con un semplice sms, per garantire alla popolazione provata da una guerra ancora lontana da una soluzione, e soprattutto ai più piccoli, il diritto fondamentale alla salute.



GRAZIE A GATTABASTARDA PER LA SEGNALAZIONE

martedì 30 settembre 2008

Presentazione Yoga


"Lo stolto che conosce la propria stoltezza è saggio almeno per questo: lo sciocco che si ritiene un saggio, quegli veramente è ciò che si chiama uno scemo!"







finalmente domenica ho seguito la presentazione dei corsi di yoga!!

il centro è seguito da un' intera famiglia indiana: padre, madre e tre figli!


il padre è il Maestro,
ha scuole un pò ovunque...i sui tre figli e la moglie gli insegnanti veri e propri.
fanno corsi un pò di tutto, dalla cucina indiana, ai massaggi.

La presentazione è stata interessante, molti dei presenti erano lì solo per poter vedere il Maestro che a quanto pare è molto stimato.

Il discorso era incentrato sull' Ayurveda, che è una sorta di filosofia di vita.

Insegna a cercare il benessere e la pace interiori per affrontare la vita sulla strada dell' illuminazione, che sarebbe poi la filosofia del Buddha.


Vivere con consapevolezza, accettare i propri doveri e svolgerli con cura, rispettare il proprio corpo....


"Ayurveda e Siddha Vaidhya sono la “scienza della vita” che racchiude nel suo insegnamento medicina, filosofia e stile di vita. Questa scienza è nata più di cinquemila anni fa e la sua origine è scritta nei Veda, la più antica letteratura esistente al mondo. L’Ayurveda considera l’uomo nel suo insieme con attenzione al fisico, alla mente, allo spirito ed anche all’ambiente in cui vive; l’uomo è visto come un microcosmo, specchio del macrocosmo e, quindi, ciò che accade all’uomo, accade all’universo e viceversa; attraverso i principi detti Tri Dosha si ristabilisce la salute dell’individuo.

Ognuno di noi possiede caratteristiche fisiche e mentali specifiche ed esclusive. Il funzionamento di corpo e mente si chiama Prakruti (costituzione psico-fisica); essa è basata sulla predominanza di tre energie chiamate Tri Dosha: Vata, il flusso; Pita, l’energia; e Kapa, la struttura.Alla base dei Tre Dosha ci sono i cinque elementi (Vata: Etere e Aria; Pita: Fuoco e Acqua; Kapa: Acqua e Terra) di cui ogni organismo è composto, compresi gli animali, i minerali e i vegetali. Ogni elemento trova rappresentazione nella mano: il pollice corrisponde all’Etere, l’indice all’Aria, il medio al Fuoco, l’anulare all’Acqua e il mignolo alla Terra.Allo stesso modo, ritroviamo questi elementi all’interno del nostro corpo. Quando la loro energia non può scorrere liberamente, a causa di un problema fisico o mentale, si crea uno squilibrio che a lungo andare potrebbe sfociare in malattia."
[cit. Joytinat]


Non bisogna soffrire per i problemi che la vita ci pone, ma risolverli se possibile, o accettarli se non lo è. il tutto con serenità e pace interiori.

Non bisogna lasciare che la nostra mente ci domini, ma dominarla.




In effetti viene da pensare "facile a dirsi", ma il ragionamento non fa una piega....perchè soffrire per qlcosa che non posso cambiare?tanto vale farmene una ragione e andare avanti!


Non è facile vivere così, perchè tutti sappiamo che lasciarci andare a dolore e disperazione è sempre più semplice che lottare con se stessi....ma val la pena provare, no?



venerdì 26 settembre 2008

Abba


In questo mese sono avvenuti fatti sconcertanti...

voglio dedicare questo post a Abdul William Guibre, il ragazzo nero che è stato ucciso a sprangate.

Tutti voi saprete come si è svolta la faccenda: una bravata da ragazzi.

Entrano in un bar di notte, rubano dei biscotti, e scappano.
io da ragazzina qualche volta ho rubato....le matite per gli occhi.
meritavo di essere bastonata a morte?

I due campioni autori del delitto hanno rincorso Abdul e i sui 2 amici, e dopo averli insultati per essere "negri di merda" li hanno malmenati.

Quante sprangate sulla faccia servono per morire?
Vorrei saperlo. Dicono una ben assestata sulla testa. una sola. come se rendesse il fatto meno grave.

I due assassini (perchè altro non sono) hanno poi, per coronare come merita il fatto, alzato i tacchi lasciando un diciannovenne in agonia sulla strada.

Per dei biscotti.

Ne ho sentite di tutti i colori...

"non siamo razzisti!".
e certo. perchè se quella notte fosse stato un ragazzetto biondino lentiginoso e magari con i brufoli glieli avrebbero schiacciati con la spranga....immagino.
lo avrebbero denunciato, di sicuro insultato. ma dubito che l' avrebbero preso a bastonate lasciandolo poi in fin di vita sulla strada...

"pensavamo avessero rubato l' incasso!".
pensavate?!
come si fa a scambiare l' incasso per dei biscotti?!?
Andiamo, non prendiamoci per il culo......

Non voglio dipingere Abba come un martire, perchè non lo conoscevo e magari era la peggio testa di cazzo di Milano.
ma onestamente un ragazzino che ruba una scatola di biscotti in un bar mi fa più ridere che altro.
e mi rattrista la violenza che questo ha causato.
si sono addirittura presi la briga di inseguirli con il furgone......
e non riesco a non vedere dello schifoso razzismo in tutto questo.
è troppo lampante.
l' ommissione di soccorso è poi la goccia che fa traboccare questo vaso di m***a.

Mi dispiace Abba.
Avrei voluto conoscerti per poter piangere la tua morte.
Avrei voluto non sentire mai il tuo nome, sconosciuto tra i ragazzi che vivono.
Buon Viaggio...

giovedì 18 settembre 2008

premi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

finalmente un pò di relax......
mentre aspetto che la mia cena sia cotta, con la muscia sulle gambe ed i Kamelot nelle orecchie, per prima cosa ritiro tutti i premi che in questi giorni devastanti non ho potuto ritirare!

Premio #1:

il primo premio è di una dolcezza squisita....
sono le sempre dolcissime Vale e Nella ad assegnarmelo, e con tutti voi lo voglio condividere....




Premio #2:


Il secondo premio me lo regala la Vale......

"Blog vitaminico a.c.e." è una targa, un riconoscimento di stima e apprezzamento per lo stile, la grafica, i contenuti e l' energia che il premiato trasmette con il suo blog.

Troverete le regole sul blog che l' ha crato:


Life is Miao


Premio #3:
Anche questo premio è un dono di Vale....

che meriterebbe tutti gli abbracci del mondo!!


Il 1° settembre,
i blog hanno celebrato la bellezza di comunicare
offrendo ai propri lettori questo premio
da assegnare ad altri 5 blog
che amano e che vorrebbero far amare anche agli altri.


....ma non sceglierò, spero nessuno se la prenda se premio qualche blog in più......

Premiazioni....


Afkaar dahriyyah

Ishtar

Roby

Kannibal

Streghetta

Dede

The thinker

Zero

Nella

Vale




Vi voglio un sacco bene a tutti.......


a volte,
spesso,
siete emozioni e vita....
e di tutto vi ringrazio....

martedì 9 settembre 2008

Michael Turner non disegnerà più.


L' ho saputo solo ora, dopo mesi, e sono mortificata da questa mia mancanza.

mi dispiace dal profondo del cuore per la tua scomparsa....




Crossville, 21 aprile 1971Santa Monica, 27 giugno 2008

miao


vorrei un altro micio.....

domenica 7 settembre 2008

ancorayoga!


questa lunga e difficoltosa settimana è finalmente finita....
peccato sia ormai agli sgoccioli anche questa domenica...
ho sempre sostenuto ci vorebbero almeno 3 domeniche alla settimana..!!

la mia settimana:
lunedì: 4 ore in negozio
martedì: 10,15 ore in negozio
mercoledì: 7,15 ore in negozio
giovedì: 10,15 ore in negozio
venerdì: trasfertina di lavoro al macef di milano (11 ore...)
sabato: 7,15 ore in negozio

totale: 50 ore lavorative

i dati parlano chiaro....come prima settimana dal rientro ferie non c' è stato male.....quasi mi sembra di non averle nemmeno fatte le ferie!!!

così oggi, per rilassarmi, ho preso il dvd di yoga che ho trovato sul mulo ed ho fatto la mia prima ora di esercizi!
sono riuscita a mantenere tutte le posizioni a parte una che rischiava di strapparmi un quadricipite, quindi mi ritengo soddisfatta!

ora doccino, pappa, e poi si va in quel di Sarissola dove da ieri c' è l' annuale "fiera campestre" a bere birra e passarci la serata!!

Buon Inizio settimana a tutti!!!

lunedì 1 settembre 2008

il fatidico lunedì post ferie.


il lunedì, e solo il lunedì, lavoro solo di pomeriggio.

il lunedì dormo.

e quando per 15 gg sono andata a letto alle 4 per svegliarmi alle 2 è giusto dormire anche il lunedì....

e invece NO.

ragazzi, inizio la prima settimana di lavoro post ferie con una notte di rigiri e lotte aperte senza esclusione di colpi con cuscino e lenzuola...colta dalla disperazione mi sono alzata 2 ore prima della sveglia e posso finalmente mettere tutti i miei oggetti personali più voluminosi nelle mie nuove, fantastiche, borse di pelle oculari....

aiuto......

sabato 30 agosto 2008

...e si ricomincia....


E' infine giunto l' ultimo week-end di ferie....
Lunedì riprenderò la solita routine lavorativa, dovrò preparare tutti gli ordini in previsione dell' avvicinarsi del natale, ci sarà molto lavoro. ma ha i suoi lati positivi dato che altrimenti il negozio è un mortorio.
E poi quando si lavora il boss è più tranquillo...

Dovrò riprendere a studiare...non sono riuscita a superare l' esame di statica nelle sessioni estive, dovrò ritentare.
Studiare così è snervante, ma non ho alternative. Il tempo libero a mia disposizione è limitato e non posso farci nulla...prima o poi lo passerò....

Abbiamo comprato una panca piana perchè nessuno dei due ha il tempo per andare in palestra, quindi dovrò impegnarmi per tonificare il corpicino perchè "mens sana in corpore sano"....

e da ottobre:YOGA!!!

Nell' attesa continuo a salutare il sole ogni mattina......

lunedì 25 agosto 2008

Tornata!


La mia vacanza a Visone è terminata da ormai qualche giorno...

E' durata troppo poco....

Ogni anno mi stupisco di quanto starmene in una casetta circondata da solo i miei più cari amici sia la cosa più rilassante in assoluto!!

Siamo andati in piscina, preso il sole, giocato nei prati!!

E poi sono andata a fare shopping con la Dedi, ho svegliato mio fratello saltando a volo d' angelo sul letto....e mille altre piccole cose che a me dan gioia!

La mia muscia si è fatta i giri al guinzaglio, non era del tutto a suo agio ma
la parentesi bucolica sembra le sia piaciuta!

giovedì 14 agosto 2008

Ferie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Finalmente è giunto il tanto agognato ultimo giorno di lavoro!!!!!

Domani si parte per Visone (ridente cittadina piemontese composta da circa 7 abitanti con rispettivi pollai) dove il mio adorato fratellino ha una casetta isolata nel verde.................


Che meraviglia.................


Mi attendono 6 giorni in compagnia dei miei più cari amici, tante risate, tanto alcool e tanta nanna!! La mia Khayura naturalmente verrà con me, ma siccome ho l' ansia a lasciarla libera fuori (è sempre stata in casa) le ho comprato un guinzaglino così potrà godere anche lei un pò di campagna!!

vi saluto tutti, vi mando tanti baci!!!!!!


alla prossima settimana!!!

martedì 12 agosto 2008

Canon eos 450D


oggi è il nostro anniversario.....

tre anni di amore, di liti, di risate.......

tre anni che spero siano solo l' inizio.....

e nonostante gli avessi detto di non comprarmi nulla, ho trovato in casa questa!!!!!!

Grazie Amore...

*************************************************************************************